pubblicata da Lo psicologo di base il giorno venerdì 12 novembre 2010 alle ore 19.56
Mi sto chiedendo da un pò: “ma quanto incasserà l’Ordine degli psicologi del Lazio”?
Noi iscritti siamo tantissimi, sicuramente tra i primi ordini regionali in Italia. Dato che ognuno di noi paga circa 140 euro l’anno di tassa d’iscrizione e che i corsi di formazione tipo master e corsi di perfezionamento costano un occhio, possibile che non ci siano fondi da investire in qualcosa di più che un inutile ciclo di seminari della durata di due ore l’uno che lasciano il tempo che trovano? Insomma almeno un corso di durata di un centinaio d’ore che rilasci un attestato di competenza serio. Bene grazie alla relazione annuale presente sul notiziario dell’ordine ho visto quanto incassano e quanto spendono e soprattutto IN COSA spendono.
L’ordine  nella relazione del tesoriere  per l’anno 2008 ci dice quanto incassa e quanto spende (tenete conto che ogni anno aumentano gli iscritti quindi gli incassi crescono, per fare un esempio nei mesi che vanno da dicembre 2009 a luglio 2010 si sono iscritti ben 768 nuovi psicologi, per un incasso di circa 107 mila euro e parliamo solo di quote dei nuovi…)
L’incasso totale del 2008 proveniente esclusivamente dalle quote degli iscritti è stato di ben 2 milioni e 86 mila euro… mentre se si aggiungono  le entrate derivanti da altre attività si arriva in totale a 2 milioni e 147mila euro, praticamente una piccola lotteria.
Ecco la parte interessante: come sono stati spesi… non so voi ma il sottoscritto fino ad ora ha visto in regalo da parte dell’ordine due cose in due anni , un indirizzo email certificato( se lo fate su aruba vi costa 5 euro l’anno…) e un libro sulla diagnosi clinica (28 euro). E’ bene precisare comunque che regali non sono dato che li abbiamo pagati noi con le nostre quote…
Quanto avranno speso? Ecco le uscite:

1 milione e 430 mila euro nella voce funzionamento…che si compone di
•    178 mila euro di indennità, rimborsi ed oneri di funzionamento (badate indennità non è stipendio, è qualcosa dato in più oltre al normale stipendio) a  presidente , vicepresidente , segretario tesoriere e tutte le altre  posizioni degli organi dell’ordine. Inoltre ci sono dei bonus di 300 euro + iva a testa ogni volta che si riuniscono. Ora mi chiedo: se prendete già cospicue indennità per i vostri incarichi che vanno da 36 mila a 20 mila euro all’ anno , perchè vi dobbiamo pagare ulteriori 300 euro ogni volta che vi riunite, ossia ogni volta che fate ciò per cui siete GIA’ pagati? nel 2008 ci sono state 14 sedute il cui costo (per difetto) è stato di circa 17000 euro di bonus, se avessero tolto gli inutili 300 euro  con quei soldi  avrebbero potuto organizzare un corso serio su qualunque argomento e per molte persone o avrebbero potuto erogare 5 borse di studio per la copertura  totale di un master in psicodiagnosi. Solo diminuendo le indennità, i rimborsi e gli oneri di funzionamento del 50% ciascuno  senza toccare i loro stipendi avremmo già 89 mila euro per borse di studio o per organizzare corsi seri.
•    le spese per i gruppi di lavoro ci costano 52000 euro su cosa lavorino e cosa producano di preciso permane il mistero, forse producono prassi, linee guida e pareri… certo ci costano  care le linee guida ma non accaniamoci su tutto
•    la voce  spese  per acquisto di beni di consumo e servizi  è di ben 521 mila euro. Questa voce si compone di affitto condominiale che, udite udite, nel 2007 costava ben 56 mila euro l’anno…4666 euro al mese… affitteranno la reggia di Caserta… ma non basta nel 2008 il costo degli affitti è aumentato a 89 mila… MI SPIEGATE COME IN UN ANNO L’AFFITTO SIA AUMENTATO DI 33000 EURO???? CAPISCO L’INFLAZIONE MA QUESTO AUMENTO ASSOMIGLIA A UNA RAPINA… certo è normale,  se vi aumentassero l’affitto di 33000 euro anche voi stareste zitti e paghereste no?
in questo affitto è compreso anche un box-cantina… mi chiedo: che ci fanno con un box cantina?
•    la spesea di manutenzione dei locali della sede è passata dai 14 mila euro del 2007 ai 21 mila euro del 2008… evidentemente rifanno l’impianto elettrico  e i sanitari ogni anno…
•    Divertiamoci: LE SPESE TELEFONICHE  SONO DI 18 MILA EURO; cari rappresentanti non chiamate sempre su cellulari esiste una cosa che si chiama numero fisso… sapete com’è dato che paghiamo noi se magari faceste un po’ di attenzione ve ne saremmo grati… avendo accortezza taglieremmo più di 8mila euro da destinare alla formazione (le tariffe per gli uffici offrono a cifre irrisorie connessione e telefonate tutto incluso… come li avranno spesi 18 mila euro di spese telefoniche????)
•    Spese per consulenze professionali 101 mila euro… consulenze di cosa? Fatte a chi ? e al costo singolo di quanto? Scusate la pignoleria ma sono dettagli un tantino importanti…
•    non solo si continua: 54 MILA EURO DI ASSISTENZA MACCHINE ED ATTREZZATURE; non so forse hanno messo su un centro diagnostico all’avanguardia con tac e risonanza magnetica di ultima generazione…  rendiamoci conto non si parla di costi di acquisto ma di SPESE DI ASSISTENZA, avranno avuto 20 computer e 50 fotocopiatrici che si rompevano praticamente tutti i giorni. Dicono che la spesa si è incrementata perché hanno speso 8mila euro per rifare la connessione internet, certo con cavi d’oro magari… prima invece di assistenza pagavano poco solo 46 mila euro l’anno….
•     ci sono poi 93 mila euro di spese legali per liti e arbitrati utili alla tutela della professione, va bene qui non ci accaniamo. Si sa che gli avvocati, ne conosco diversi, hanno tariffe proibitive… magari però prima di buttare quasi 100 mila euro di cause guardate se ne vale la pena…
•    oltre alla spesa di 93 mila euro in liti e arbitrati l’ordine ne ha spesi altri 110 mila di consulenza legale generica… Per 30 mila euro se ne trovano a centinaia di giovani e brillanti avvocati che per un posto fisso si farebbero in quattro lavorando 8 ore al giorno, altro che consulenze!!
Inoltre a chi è rivolta questa consulenza? da chi viene erogata?a noi iscritti? e se si, quella che spacciano per consulenza gratuita da parte di commercialisti e avvocati  ( perchè a quanto pare gratuita non è ) quanto ci costa all’ora? Siamo psicologi, ormai le domande dovrebbero essere esaurite, una categoria professionale non può rivolgere infinite domande  sempre diverse agli avvocati o commercialisti, quindi il grosso dei problemi legali potrebbe essere risolto tramite risposte alle domande più frequenti (faq). Ps le consulenze che chiedete al commercialista dell’ordine sono gratis ma in realtà vi costano 125 euro a parere!
Ora si parla di stipendi:
Spese per il personale   in attività di servizio  674 mila euro:
si compone di  364 mila euro di stipendio  e 94 mila euro di fondi previdenziali e non si sa come sono distribuiti…
Ma c’è di più, ci sono 130 mila euro di trattamento accessorio ossia di ulteriori soldi oltre a stipendi ed indennità che non si sa a chi siano corrisposte ed in quale misura…
Inoltre ci sono 8000 euro di formazione per il personale, i loro lavoratori li formano gratuitamente , noi che li paghiamo non ne abbiamo diritto ?
Inoltre tutte le spese dovute a tutte le persone presenti nella varie commissioni non sono conteggiate in questo calcolo ma in una voce precedente che ammonta a 57 mila euro… non si capisce come siano stati spesi più di mezzo milione di euro. Solo dimezzando il trattamento accessorio avremmo 65 mila euro da destinare alla nostra formazione gratuita. E limando gli stipendi più alti si potrebbero ricavare secondo me anche altri 50 mila euro.
Alla nuova voce spese istituzionali si registrano 205 mila euro di spese.
Di questi 205 mila euro le spese per il notiziario dell’ordine e per le comunicazioni agli iscritti sono di ben 82 MILA EURO. Cari rappresentanti non mandatecelo il giornalino a casa vi prego! Ce lo scarichiamo gratis da internet se ci viene a costare 82 mila euro… e poi comunicazioni agli iscritti? Se mandano tutto via email che è gratis a quali costi di comunicazione oltre al notiziario si riferiscono??
•    Poi ci  sono 28 mila euro di spese per ufficio stampa…  io conosco una mia amica che fa ufficio stampa, si occupa di newsletter o comunicazioni istituzionali,tutto via web con  costi prossimi allo zero… questi 28 mila euro come li spendono????
•    45 mila euro di iniziative culturali, vi prego indicate quante sono state e il loro costo singolo.
•    MA QUESTO è IL CAPOLAVORO ASSOLUTO : SPESE PER LA TUTELA DELLA PROFESSIONE, EURO 0, ZERO SI AVETE LETTO BENE…. Si deduce che le cause in corso per la tutela della professione non siano incluse in questa voce… ma allora cosa intenderanno mai per tutela della professione? Sono riusciti a spendere sempre qualcosa per ogni singola voce POSSIBILE CHE PER LA TUTELA DELLA PROFESSIONE NON ESCA NULLA SU CUI SPENDERE QUALCHE EURO?
La mia analisi si ferma qui anche perchè non sono un contabile ma solo uno psicologo che ragiona quindi non saprei spiegarvi cosa siano  gli ulteriori 357 mila euro spesi in trasferimenti passivi.
Comunque lasciatemi dire che ci sono tutti i soldi per fare corsi di formazione seri e gratuiti per tutti o almeno mettere a disposizione un numero significativo di borse di studio per la formazione, invece di spendere cifre come 82mila euro per il notiziario dell’ordine.
•    ricapitoliamo togliendo  i 300 euro + iva di bonus a seduta avremmo almeno 17 mila euro da spendere per organizzare corsi o dare borse di studio
•    tagliando della metà idennità e rimborsi avremmo altri 89 mila euro
•    risparmiando sui 110 mila euro di consulenze legali potremmo avere anche 30  o 40 mila euro da destinare sempre a corsi di formazione o borse di studio
•    tagliando i 18 mila euro spesi di telefono avremmo almeno altri 8 mila euro
•    non so quanto si potrebbe togliere dagli OSCENI 54 mila euro di assistenza macchine e attrezzature ma secondo me si potrebbero risparmiare non meno di 10 mila euro
•    tagliando il costo del giornale spedito a casa e mettendolo solo su internet si risparmierebbero 82mila euro
•    chi di voi vuole che stiano in una sede che ci costa 89 mila euro l’anno? dal 2007 al 2008 l’affitto gli è aumentato di ben 33 mila euro, perchè si è pagato senza batter ciglio e non si è cercata un’altra sede allo stesso prezzo del 2007??? voglio una sede magari più piccola è un pò meno centrale ma preferisco che 33 mila euro siano spesi in formazione per gli iscritti, dopotutto a noi iscritti perchè dovrebbe interessare avere una sede nel centro storico e sottrarre questi soldi a noi stessi?j
•    dei 130 mila euro di TRATTAMENTO ACCESSORIO per il personale in attività di servizo non meglio specificato quanto si poteva risparmiare? di sicuro la metà (tanto è accessorio, non parliamo dello stipendio base che percepisce il lavoratore) quindi 65 mila euro potevano  essere destinati ad iniziative formative.
Se si dessero una regolata sulle spese si potrebbero mettere da parte anche più di 319 mila euro da destinare A NOI per finanziare corsi di formazione seri e per tutti senza farci mangiare vivi da tutte le scuole private. Per fare un esempio con 240 mila euro l’anno potrebbero aprire addirittura una scuola di psicoterapia GRATUITA da 20 posti l’anno… e rimarrebbero addirittura altri 79 mila per ulteriori corsi…
Recentemente ho visto un master universitario di II livello in psicodiagnostica del costo di 3800 euro, bene con questi soldi ne potrebbero organizzare almeno due di master  e offrirli gratuitamente ad 80 persone. Se invece affittassero una grande sala da biblioteca con maxi schermi potrebbero garantire una buona formazione gratuita e con attestato a  anche a 100 o 200 persone a master, dato il numero elevato di studenti pensiamo a dei test di verifica in itinere somministrati e corretti  automaticamente sul web oppure tramite lettori ottici ed abbiamo la ricetta per la gestione e la preparazione ottimale di molte persone grazie all’e-learning ed alle nuove tecnologie. L’e-learnig in particolare permette di fornire moltissimi contenuti, corsi specifici, esercitazioni e test di verifica finali on line, gratuiti per noi e senza spese folli per loro. Si può obiettare che si vuole un rapporto più personale col docente e che i piccoli numeri favoriscono l’apprendimento, bene se si hanno i soldi a disposizione si può scegliere un master privato, ma deve e ripeto DEVE esserci un’ alternativa più che valida per garantire, anche a chi non ha migliaia di euro da spendere, la ormai NECESSARIA formazione postlaurea.

Annunci