Questo è quel che si trova andando a cercare su internet il sito della Facoltà di Psicologia della Sapienza di Roma qui.

In home page troviamo pubblicato il seguente comunicato (per quanto riguarda Psicologia 1):

Carissimi studenti,
come ormai tutti saprete dal 01° novembre la Facoltà di Psicologia 1 è confluita nella nuova Facoltà di Medicina e Psicologia. Il Preside della nuova Facoltà di Medicina e Psicologia è il Prof. Vincenzo Ziparo.
Il Preside ha confermato tutte le deleghe e le cariche già in essere per quest’anno accademico (Commissione didattica, Presidenti dei corsi di laurea, Garante degli studenti, ecc.) al fine di assicurare continuità alle funzioni e ai servizi.
Per voi studenti nulla cambierà in relazione al vostro percorso formativo finalizzato al conseguimento delle lauree triennali, magistrali o di vecchio ordinamento in Psicologia. I titoli conseguiti al momento della laurea nei diversi percorsi restano pertanto invariati.
Sarà cura di tutto il corpo docente e del personale tecnico amministrativo far si che gli eventuali cambiamenti organizzativi nelle strutture e negli uffici della nuova Facoltà avvengano senza creare disagi.
Desidero segnalare che l’istituzione della nuova Facoltà può aprire ulteriori e utili opportunità per la formazione, la ricerca e gli sbocchi occupazionali della nostra disciplina.
A tutti un affettuoso saluto
 

Giulio Cesare Zavattini

 

E per quanto riguarda Psicologia 2:

A TUTTI GLI STUDENTI 

Carissimi studenti,
come ormai tutti saprete dal 1° di novembre la Facoltà di Psicologia 2 è confluita nella nuova Facoltà di Medicina e Psicologia e il mio mandato come Preside è di conseguenza scaduto.
Il Preside della nuova Facoltà di Medicina e Psicologia è il prof. Vincenzo Ziparo.
Il primo atto ufficiale firmato dal Preside è stato quello di confermare tutte le deleghe e le cariche già in essere per quest’anno accademico (Presidenti dei corsi di laurea, Garante degli studenti, Delegato per i disabili, ecc.) al fine di assicurare continuità alle funzioni e ai servizi.
Mi preme quindi  sottolinearvi, come già fatto in varie occasioni negli ultimi mesi, che per voi nulla cambierà in relazione al vostro percorso formativo finalizzato al conseguimento delle lauree triennali, magistrali o di vecchio ordinamento in Psicologia. I titoli conseguiti  al momento della laurea nei diversi percorsi restano pertanto invariati.
Sarà cura di tutto il corpo docente e del personale tecnico amministrativo far si che gli eventuali cambiamenti organizzativi nelle strutture e negli uffici della nuova Facoltà avvengano senza creare disagi agli studenti.
E’ stato un privilegio ricoprire la carica di Preside della Facoltà di Psicologia 2 e ringrazio gli studenti, il personale tecnico amministrativo e i colleghi per il sostegno e l’incoraggiamento di cui ho sempre goduto.
Sono certo che dall’istituzione della nuova Facoltà deriveranno nuove opportunità per la formazione, la ricerca e gli sbocchi occupazionali della nostra disciplina.
A tutti un affettuoso saluto e tanti auguri.
Gian Vittorio Caprara

Questo invece è un significativo commento trovato in uno dei numerosi forum che si stanno diffondendo sull’argomento e che ci sembra esprima in modo decisamente esaustivo l’attuale condizione che gli studenti che cercano di formarsi per una professione ormai in via di estinzione, stanno vivendo:

“… vorrei capire che cazzo sta succedendo??? non è arrivata nessuna lettera che informava gli studenti dell’accorpamento tra psicologia e medicina…ne tanto meno una cazzo di comunicazione sul sito!!! non capisco il bisogno di tenere nascosta una notizia del genere…io non sò neanche dove sarà questa nuova facoltà…bà, QUA CI PRENDONO VERAMENTE PER IL CULO!!!”

…E’ già…Tanti auguri ragazzi miei!


Annunci